CENTO MOSTRI NASCOSTI

Lunghi capelli neri,
un nodo antico che pende tra i suoi seni.
È un profumo che inebria.
Morbide labbra mai toccate,
un tesoro custodito
da cento mostri nascosti.
Un fiore che sboccia,
forse è solo fantasia,
un ricordo lontano, lento, insano.
È un intreccio di carne bianca,
è un pensiero che persiste,
che dura nel tempo, mutato dal tempo.
Una scritta che corre veloce sulla pelle,
come l’incenso che brucia,
come la testa che esplode.
Vortice di colori, malinconia, metodica attrazione.
È un canto antico in una gola giovane.
È il peccato originale,
una mela rossa,
soda, da mordere senza rancore.
È una lingua che si insinua tra parole mai dette,
un pensiero malato che corrompe un giovane fiore.
Una violenza carnale, dolce, indolore,
nel corpo e nell’anima calda di passione.
Cento mostri nascosti che difendono il bianco,
cento mostri nascosti che difendono il puro.
Un pensiero indecente,
un bacio lontano,
un saluto mai fatto, da una mente malata.
Ciao, Nessuno, nei sogni nascosta.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...