L’UOMO VESTITO DI MARRONE

La vita è come il maiale; non si butta via niente. Ed io infatti conservo sempre tutto. Così a volte, mentre rovisto negli scatoloni dei miei ricordi, m’imbatto in dei piccoli tesori, ed è un piacere immenso rispolverarli e metterli nuovamente in mostra.
In passato è successo con i disegni del vecchio Walter. Oggi è il mio turno. Piccoli racconti di cui non ricordavo niente. Un quaderno dimenticato, una manciata di foglietti sgualciti. Storielle di poche righe ma che, collocandole nel tempo in cui vennero scritte, acquistano un grande significato.
Ecco la prima, riveduta e corretta proprio oggi. S’intitola: L’uomo vestito di marrone.

luomo-vestito-di-marrone

L’uomo vestito di marrone camminava nel giardino delle decisioni, in una spira del tempo, dentro il ritaglio di un sogno. Vi crescevano degli alberi dai rossi pomi; erano i frutti delle scelte, tutti perfettamente rotondi eppure ognuno dal sapore diverso. Ne prese uno e lo assaggiò. Se fosse stato acerbo non riuscì a capirlo. Però a lui piacque.
Ne afferrò un altro ed era dolce, quasi stucchevole. Si sporcò la bocca del suo fluente succo e si allontanò con le mani appiccicose. Ma si fermò di nuovo davanti un albero, un nuovo frutto. Decisioni…
Il pomo aveva lo stesso aspetto degli altri, ma questa volta il sapore era amaro. Lo gettò via, incurante dei semi che conteneva. Avrebbero potuto mettere radici e germogliare. Sarebbero nati altri alberi di frutti amari…
L’uomo vestito di marrone continuò a camminare attraverso il giardino e ad assaggiare i frutti delle sue decisioni. Tutti diversi eppure tutti uguali. Poi si sedette sotto un albero e dolorante si portò le mani al ventre.
Aveva fatto indigestione.

GMW 29-07-1997

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...