NEI MIEI VUOTI DI TE

Il miracolo vivrà in un ricordo,

nel tempo demone, nell’angelo,

poi una luce,

la cieca nebbia di una poesia,

il mattino dallo sguardo lucido del sogno.

I pensieri vestiti dei loro abiti migliori,

timidi,

non inventano un racconto né la metafora di una virtù,

si stendono tra le lenzuola di un campo immenso tra i soli giochi ed il rumore del flettersi dei suoi fiori.

Ho per te una speranza,

addestro mani per accarezzarla,

dimenticando leggera la triste sorte di ogni dolore,

dovunque vorrà esistere, in questa vita come nelle altre.

L’odore lascia tracce di mille solitudini avversarie,

i cui piedi si fermano,

sulle mie idiote parole.

Manca l’amore,

di quel molto,

che mi porta ad esplorarti,

nei miei vuoti di te.

Miriam Carnimeo – Altri Lavori

Immagine: PRIOT NALIWAJKO

ENTRA IN RIVOLUZIONE CREATIVA!

Annunci

3 risposte a “NEI MIEI VUOTI DI TE

  1. Pingback: LETTURE IN ODORE DI PRIMAVERA « I Silenti·

  2. Non c’è mai rassegnazione in chi nel vuoto d’amore si stende con ritmi lenti a rievocarne anche solo l’odore, la poesia è un ottimo strumento per riassaporarne il senso!:)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...