IL TERRORE NON AVRÀ FINE – XXI

Leggi dall’inizio!

“COINCIDENZE”

(Uffici dell’FBI-L.A.)

Jack Manganelli era praticamente un uomo distrutto… distrutto e incazzato!
Dopo aver ricevuto la notizia dell’attentato aveva telefonato a sua sorella che era corsa subito da lui per prendersi cura di Peter, poi si era vestito in fretta e furia ed era filato all’aeroporto dove un volo speciale lo aveva scaricato a Portland-Oregon. L’aereo era esploso sulla Mountain Hood Highway, fortunatamente nel bel mezzo del nulla, incendiando la foresta circostante. Dall’elicottero che lo portava sul posto aveva visto le autopompe che tentavano di domare le fiamme, enormi Hercules scaricavano tonnellate di polvere bianca, il caldo secco non facilitava certamente il compito. Lo spazio aereo era stato interdetto su tutti gli Stati Uniti, i voli erano stati cancellati e gli apparecchi decollati fatti rientrare immediatamente, i caccia militari erano in volo un po’ dappertutto… proprio come l’11 Settembre!
Lo fecero atterrare a “distanza di sicurezza” e solo quando i focolai furono domati poté avvicinarsi ai resti dell’aereo. Non aveva mai visto nulla di simile: cumuli di detriti fumanti erano sparsi ovunque, pezzi di carlinga anneriti, sedili fusi mescolati a resti umani carbonizzati… brandelli di vite appena estinte sparpagliati sottoforma di valige miracolosamente intatte, scarpe e, la cosa che gli fece più male, il succhiotto di un bimbo.
Uomini della sezione scientifica raccoglievano campioni di ogni genere, la scatola nera dell’apparecchio era stata già recuperata e messa al sicuro, tutta la possente macchina investigativa era all’opera. Mentre esminava una poltiglia nera che probabilmente era stata un pezzo della cabina di pilotaggio, l’attenzione di Jack fu catturata da un pezzetto di metallo luccicante, lo raccolse ancora caldo, era una targhetta annerita; la lustrò sfregandosela sui pantaloni e l’avvicinò agli occhi… tristemente lesse : “Com. in Chief Flagherty”.
Fu intervistato da varie emittenti televisive, avrebbe voluto gridare tutta la sua rabbia contro i bastardi che avevano organizzato quella vigliaccata ma riuscì a mantenere un contegno: spiegava freddamente quali erano le ipotesi in ballo, che ancora nulla si poteva escludere, che il “cedimento strutturale” era improbabile, ma dentro di sé una voce continuava a ripetere imperterrita: “Nusreddin… Nusreddin!”
Perse totalmente la cognizione del tempo e ancora adesso non riusciva a ricordare con esattezza quanti giorni aveva trascorso in Oregon.

Adesso era seduto davanti al computer nel suo ufficio, l’aria condizionata al massimo per evitare di sudare come un animale, fra le dita incrociate teneva una fumante tazza di caffé forte che sorseggiava lentamente, gli occhi fissi sul monitor.
I nomi che si era segnato sul taccuino durante la chiacchierata con l’Imam lo facevano pensare: Pavriz Ali Khan e Nusrat Fateh, entrambi arrivati negli USA due anni prima, entrambi stabilitisi ad Irvine, entrambi provenienti da Sibi, nelle pianure interne del Pakistan… coincidenze. Sia Pavriz che Nusrat avevano trascorso la loro vita girovagando per i cinque continenti, non avevano una professione ma entrambi erano laureati in ingegneria all’Università di Lahore… coincidenze. Risultavano incensurati, almeno nel casellario federale, ma entrambi erano spariti da qualche mese, forse partiti per una nuova meta… coincidenze. Jack trasferì su un file riservato quelle informazioni, le criptò e le spedì a Rizzi… tante volte, per coincidenza fossero transitati anche dall’Italia!

Continua a leggere…

Massimo Mangani – Altri Lavori

Foto di: http://www.flickr.com/photos/eulothg/

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

Like This!

Annunci

Una risposta a “IL TERRORE NON AVRÀ FINE – XXI

  1. Pingback: IL TERRORE NON AVRÀ FINE – XX « RIVOLUZIONE CREATIVA·

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...