IL TERRORE NON AVRÀ FINE – XXXVII

Leggi dall’inizio!

“ULTIME INFORMAZIONI”

(Irvine-Orange County)

Seduti a sorseggiare tè con l’Imam, Jack Manganelli, Rizzi e Mc Namara ascoltavano attentamente le notizie su Nusrat Fateh e Pavriz Ali Kahn. Erano entrati a far parte della comunità all’improvviso, nessuno li aveva mai visti prima laggiù ad Irvine ma avevano subito suscitato molte perplessità: non nascondevano affatto le loro tendenze integraliste sia nel modo di vestire che nei discorsi che facevano. Per un certo periodo non avevano mancato una preghiera del Venerdì, erano stati assidui frequentatori di tutte le attività culturali e si erano spesso scontrati verbalmente con i fedeli più moderati, la maggioranza a quanto pareva. Portavano anche le mogli ma l’Imam non ricordava se avessero figli o meno…
…poi un bel giorno così come se n’erano arrivati se ne andarono, di punto in bianco, senza salutare o lasciare qualche traccia di sorta.
Mc Namara annuiva, rivedeva in quel comportamento lo stesso dei terroristi dell’IRA che si rifugiavano nelle comunità cattoliche statunitensi per sfuggire all’arresto da parte dei soldati dei Royal Ulster Corps, anche se in quel caso spesso venivano coperti dai fedeli. Improvvisamente l’Ispettore Rizzi ebbe un lampo di genio, gli occhi iniziarono a brillargli mentre rivolgeva la sua domanda all’Imam: -“Nella vostra comunità c’è per caso qualche convertito? Intendo qualche americano o immigrato da paesi non islamici divenuto mussulmano?”
Jack annuì, aveva capito dove il collega voleva andare a parare…
-“Per la verità sì, o meglio ci sono stati – disse l’Imam -due messicani… ora che ci penso sono arrivati poco dopo Nusrat e Pavriz… ma se ne sono andati prima… un po’ prima”
-“Un po’ quanto?” chiese Jack.
Mc Namara continuava a non capire… diavolo d’un irlandese…
-“Circa una decina di giorni…”
-“È possibile sapere i nomi?” chiese Jack
-“Certo, se volete scusarmi…”
L’Imam si alzò e si mosse facendo svolazzare la tunica bianca, scomparve dietro una porta di legno per ricomparire pochi istanti dopo…
-“Luis Gonzales e Doroteo Arango…”
-“Probabilmente nomi falsi…”lo interruppe Rizzi
-“Come fai ad esserne sicuro?” borbottò Mc Namara sempre più perplesso…
-“Su Luis Gonzales non ho certezze, ma Doroteo Arango era il vero nome di Pancho Villa…”
…”-Impossibile siano falsi”- disse il religioso -“per ammettere i fedeli nella nostra comunità esigiamo copie di documenti autentici… e poi facciamo anche qualche piccolo controllo… ma questo non dovrei dirvelo… tramite la motorizzazione… anche se ovviamente non possiamo controllare i precedenti penali… sapete dopo l’11 Settembre…”
…-“ed in effetti”- aggiunse Jack -“Pavriz e Nusrat sono risultati realmente esistenti… beh, del resto in Italia ci sarà pure qualche “Giuseppe Garibaldi” no?
Rizzi si mise a ridere… -“d’accordo non ci resta che tornare a Los Angeles e controllare.
I tre sbirri si congedarono ed uscirono nell’aria torrida del pomeriggio, l’auto di servizio li stava aspettando con al volante nientepopò di meno che quel “mangiatortillas” di Doroteo (anche lui) Gonzales.
-“Comincio ad averne abbastanza di voi messicani…” disse Mc Namara rivolgendosi al collega appoggiato alla portiera.
Rientrando verso Wilshire Boulevard nessuno di loro si aspettava che il casellario federale avrebbe snocciolato ben 217 pagine di precedenti a carico dei due messicani.
Jack e Lorenzo si congedarono presto, dovevano passare a prendere Peter…. si ripromisero di non parlare più di quelle faccende e di godersi la serata… Terrorismo e Narcotraffico non erano argomenti da trattare in presenza di un ragazzino.

Continua a leggere…

Massimo Mangani – Altri lavori

Foto di: http://www.flickr.com/photos/letsgoiran/


Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

Annunci

Una risposta a “IL TERRORE NON AVRÀ FINE – XXXVII

  1. Pingback: IL TERRORE NON AVRÀ FINE – XXXVI « RIVOLUZIONE CREATIVA·

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...