LA SPOSA

Un vento cosmico
Freddo e tagliente
Come la lama del tempo
Passa nella mia carne
E la muta senza pietà .
Si è dispersa la fanciullezza
Nascosta l’età leggera
Dissolti in pulviscolo inerte
Gli anni maturi.
Solo la consapevolezza
Ora guida sicura
La vita
Sposa della morte
Fino all’altare.
Non c’è fretta
La morte sa attendere
Ed anche se forse
Già mi sta abbracciando
Non mi dice
Quando mi bacerà dicendo
Sì.

Assolo di Viola – Altri Lavori

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

Advertisements

Una risposta a “LA SPOSA

  1. Pingback: LETTURE IMPROVVISATE « I Silenti·

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...